collegamento alla pagina del progetto ScansEmas collegamento a notizie utili Comune di Scansano

  Via XX Settembre 34 -58054 SCANSANO (GR)   tel: (039) 0564509411   fax: (039) 0564509425 e-mail: info@comune.scansano.gr.it


Home | L'Amministrazione | I Servizi | La storia | Luoghi da visitare | I musei | Teatro | Avvisi | Manifestazioni | Pubblicazioni | Il Morellino | Agriturismo


ti trovi in > home > indirizzi generali di governo

 

 Allegato alla deliberazione del Consiglio Comunale n.27 del 28.6.2006

 

 

LINEE PROGRAMMATICHE DI GOVERNO DA REALIZZARE NEL CORSO DEL MANDATO

 

Il sottoscritto Flavio Morini, Sindaco eletto direttamente dai cittadini a seguito delle votazioni dei giorni 28 e 29 maggio c.a. in relazione al disposto dell'art.46 del D.lgs. 18.8.2000 n.267 e successive modifiche ed integrazioni;

-Visto l'art.22 dello Statuto Comunale che fissa in gg. 60 il termine per la presentazione delle linee programmatiche di governo da realizzare nel corso del mandato;

-Fermo restando che tutta l'attività amministrativa sarà svolta in modo che siano assicurati il buon andamento e la imparzialità dell'amministrazione, come prescrive l'art.97 della Costituzione, nonché la trasparenza, riferisce al Consiglio le azioni ed i progetti da realizzare nel corso del mandato:

 

 POLITICHE SOCIALI

 

 Anziani: La popolazione del nostro territorio si compone per una buona parte di anziani. Gli anziani per la nostra visione costituiscono una risorsa ed un bene per il territorio scansanese, si devono utilizzare le loro conoscenze specifiche al fine di consentire la crescita dei giovani e l'integrazione socio culturale con i residenti in età adulta. Si dovrà realizzare un centro di intercultura, nel quale interagiranno giovani, anziani e bambini, con lo scopo specifico di trasmettere le conoscenze fra l'una e l'altra generazione al fine di una "crescita" del tessuto sociale e del senso di appartenenza alla comunità scansanese.

Vanno però considerate anche le emergenze di natura assistenziale, in tal senso l'Amministrazione, si muoverà su due linee guida:

 

  • L’assistenza domiciliare

 

Si ritiene opportuno, dover favorire tutti quei servizi che consentano all'anziano autosufficiente di poter vivere la propria vita nell'ambito familiare e nel proprio ambiente abituale.

Si dovranno quindi sviluppare tutti quei servizi in rete ad oggi già disponibili, infermieri professionali, fisioterapisti, assistenti sociali, psicologo etc, ai quali vanno aggiunti quei piccoli servizi quali, trasporti per analisi, consegna medicine a domicilio ed altro, sostenendo anche tutte quelle iniziative del volontariato recentemente nate a Scansano che l'Amministrazione sosterrà attivamente.

 

  • La realizzazione di una nuova casa di riposo

 

Si intende realizzare una nuova casa di riposo, sulla base di esperienze similari di altri comuni, mediante procedure di P.F. ed altre, che saranno identificate alla fine di un percorso, tendendo a liberare le risorse derivanti dalla vendita della Farmacia Comunale che potranno essere indirizzate a scopi sociali, socioculturali e di sviluppo del territorio. La nuova struttura deve servire ad ospitare quei pazienti che per quadri clinici complessi ed irreversibili o per obbiettiva difficoltà della famiglia ad aiutarli, devono trovare ospitalità in una struttura moderna ed efficiente, dotata di tutti quei servizi che servano al miglioramento delle condizioni di vita.

Questa nuova struttura dovrà essere intesa come centro dei servizi sociali del Comune, mantenendo al suo interno tutte le attività specialistiche distrettuali territoriali compresa l'emergenza 118.

 

GIOVANI

 

Sono la vera risorsa del territorio. La nostra lista intende perseguire politiche giovanili a tutto campo e i giovani potranno trovare forme di aggregazione nel centro intercultura strutturato attraverso una biblioteca comunale, internet point ed attività di piccolo artigianato con la rivalutazione delle vecchie tradizioni della cultura locale.

Sarà impegno prioritario dell' Amministrazione predisporre progetti specifici per creare possibilità di occupazione per le giovani generazioni mediante la valorizzazione delle peculiarità culturali locali paesaggistiche, artigianali, turistiche ed enogastronomiche attraverso programmi da sostenere con finanziamenti Regionali e della Comunità Europea.

 

IMMIGRATI

 

La presenza semp,'e più numerosa di immigrati, pone l'esigenza di sperimentare progetti per l'inserimento lavorativo, abitativo, scolastico e formativo, con particolare riguardo ai corsi di lingua italiana e alla formazione professionale. Vogliamo anche considerare il diritto al voto in ambito amministrativo come espressione di pari opportunità ed eguaglianza. Si potrà prevedere un ufficio informazioni locale a cui si possono rivolgere gli extracomunitari per l'assistenza alle pratiche il tutto nel rispetto della legalità.

 

AGRICOLTURA

 

Il sistema agricolo locale deve sviluppare il concetto della filiera corta legata alle produzioni tipiche locali. Incentivare il processo di valorizzazione del settore che deve passare attraverso gli strumenti di finanziamento comunitario e l'incentivazione dei rapporti con la cooperazione. Occorre lavorare per garantire l' economicità e la redditività dell' impresa agricola intervenendo nel miglioramento delle condizioni di lavoro dell'imprenditore attraverso un rapporto di sinergia nella produzione di filiera cercando di conseguire prodotti di qualità che incidano sul mercato.

Andare a elaborare progetti che sviluppino le fonti di approvvigionamento energetico alternativo come, oltre all'eolico, l'energia da biomasse, che costituirebbe una fonte di reddito integrativa o alternativa nel rispetto dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile.

Va inoltre salvaguardata la zootecnia, come patrimonio, non solo economico ma anche socio culturale passando anche attraverso la valorizzazione del prodotto carne con l'incentivazione del miglioramento genetico degli allevamenti.

Dovrà essere sviluppato con particolare attenzione il processo di evoluzione territoriale legato al mantenimento in essere delle piccole e medie aziende che hanno permesso la costruzione del paesaggio e ne permetteranno la sua conservazione.

Con questi obiettivi l'Amministrazione sosterrà tutte le iniziative che gli agricoltori intraprenderanno per tendere al consolidamento dell' economia agricola locale.

Collaborazione del Comune con il Consorzio del Morellino, la Cantina Cooperativa, le Strade del vino, i produttori minori, la D.O.C.G. mediante forme e proposte che meritano un ulteriore approfondimento ed articolazione data l'importanza economica che il settore vitivinicolo ricopre nel nostro territorio.

 

TERRITORIO e TURISMO

 

La nostra attività perseguirà quelle linee guida di sviluppo sostenibile a livello turistico e di conservazione territoriale già tracciate dall'adottando Piano Strutturale. Da qui deriva l'esigenza della formazione legata alla conoscenza del territorio e delle sue peculiarità per arrivare a creare sviluppo di occupazione attraverso la formazione di cooperative nella gestione di servizi legati a percorsi didattico-ambientali, enogastronomici e culturali che coinvolgano tutti gli attori che lavorano a preservare il patrimonio ambientale.

Incoraggiare le produzioni tipiche adoperandosi per snellire le procedure burocratico amministrative nella consapevolezza che la tutela e la valorizzazione del territorio avranno indubbiamente una ricaduta anche nella creazione di posti di lavoro sostenendo le attività economiche già in atto e creando i presupposti per la nascita di nuove attività.

 

 

Le linee programmatiche sovraesposte rappresentano i punti fondamentali della nostra amministrazione.

Questa Amministrazione è pronta a cogliere istanze e proposte che si augura possano emergere negli incontri con associazioni, organismi, forze economiche, sociali, giovani, durante il mandato del quinquennio.