immagini del Comune di Scansano

Via XX Settembre 34 -58054 SCANSANO (GR)   tel: (039) 0564509411   fax: (039) 0564509425 e-mail: info@comune.scansano.gr.it

 

Home | L'Amministrazione | I Servizi | La storia | Luoghi da visitare | I musei | Teatro | Avvisi | Manifestazioni | Pubblicazioni | Il Morellino | Agriturismo

 

Dal 9 maggio 2012 cambio di residenza in tempo reale

 

Documenti scaricabili 


 

tasso di assenza e presenza art.21 legge 69/2009Dichiarazione di residenza

 

tasso di assenza e presenza art.21 legge 69/2009Dichiarazione di trasferimento di residenza all'estero

 

tasso di assenza e presenza art.21 legge 69/2009 Dichiarazione di residenza allegato A

 

tasso di assenza e presenza art.21 legge 69/2009Dichiarazione di residenza allegato B

 

tasso di assenza e presenza art.21 legge 69/2009 Circolare Ministero Interno n.9/2012


 

 

In caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero, si applicano gli articoli 75 e 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, i quali dispongono rispettivamente la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione e il rilievo penale della dichiarazione mendace.

Ove nel corso degli accertamenti emergano discordanze con la dichiarazione resa da chi richiede l’iscrizione anagrafica, l’Ufficiale d'Anagrafe segnala quanto è emerso alla competente autorità di pubblica sicurezza.

 

        Dal 9 maggio 2012, con l’entrata in vigore dell'art. 5 del Decreto Legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito in Legge 4 aprile 2012, n. 35, acquistano efficacia le nuove disposizioni legislative in materia anagrafica, riguardanti le modalità con le quali effettuare le dichiarazioni anagrafiche di cui all’art. 13, comma 1, lettere a), b) e c), del Decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 1989, n. 223, nonché il procedimento di registrazione e di controllo successivo delle dichiarazioni rese. 

Con le nuove disposizioni cambiano le modalità di presentazione all’Ufficio Anagrafe delle richieste di:

-  iscrizione anagrafica con provenienza da altro Comune o da uno Stato estero;

-  cambio di abitazione e la variazione di indirizzo all’interno del Comune;

-  cancellazione anagrafica per trasferimento della residenza in uno Stato estero.

 Infatti, dal 9 maggio 2012 le dichiarazioni anagrafiche devono essere rese attraverso la compilazione di moduli conformi a quelli pubblicati sul sito internet del Ministero dell'Interno: “Dichiarazione di residenza” e “Dichiarazione di trasferimento di residenza all’estero”.

Detti moduli sono resi disponibili su questa pagina  in versione personalizzata per il Comune di Scansano e immodificabile nelle aree di testo fisso.

Tutti i moduli sono visualizzabili e compilabili in Microsoft Word oppure stampabili e compilabili manualmente. Devono essere compilati in tutte le parti ivi indicate come obbligatorie, pena la non ricevibilità della dichiarazione medesima.

Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento d'identità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo.

 

Coloro che provengono da uno Stato estero, ai fini della registrazione in anagrafe del rapporto di parentela con altri componenti della famiglia, devono allegare la relativa documentazione, in regola con le disposizioni in materia di traduzione e legalizzazione dei documenti.

 

Il cittadino di uno Stato non appartenente all'Unione Europea deve allegare la documentazione indicata nel modello “Dichiarazione di residenza – Allegato A”, disponibile su questa pagina.

 

Il cittadino di uno Stato appartenente all'Unione Europea deve allegare la documentazione indicata nel modello “Dichiarazione di residenza – Allegato B”, disponibile su questa pagina.

 

Le dichiarazioni anagrafiche possono essere inoltrate nei seguenti modi:

1. direttamente all'Ufficio Anagrafe del Comune di Scansano, in Via XX Settembre n. 34, negli orari di apertura al pubblico

2. per raccomandata postale indirizzata a: Comune di Scansano – Ufficio Anagrafe, Via XX Settembre n. 34, 58054 Scansano (GR);

3. per fax al numero 0564 / 509425;

4. per posta elettronica certificata a uno dei seguenti indirizzi:

demografici.comune.scansano@legalmail.it,

comune.scansano@postacert.toscana.it;

5. per posta elettronica semplice a uno dei seguenti indirizzi:

anagrafe@comune.scansano.gr.it,

statocivile@comune.scansano.gr.it.

La trasmissione telematica per posta elettronica è consentita a una delle seguenti condizioni:

a) che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;

b) che l’autore sia identificato dal sistema informatico con l’uso della carta d’identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l’individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;

c) che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del richiedente;

d) che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d’identità del richiedente siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.

 A seguito della dichiarazione ricevuta l'Ufficiale d'Anagrafe procederà immediatamente, e comunque entro i due giorni lavorativi successivi, a registrare le conseguenti variazioni, che avranno decorrenza giuridica dalla data di presentazione delle dichiarazioni.

 Nei casi di iscrizione anagrafica con provenienza da altro Comune, o da uno Stato estero di cittadini iscritti all’AIRE di altro Comune, fintantoché non sarà pervenuta dal Comune di precedente iscrizione la conferma della cancellazione e la conferma dei dati integrati e corretti delle persone interessate, potrà essere rilasciata solo la certificazione relativa alla residenza, allo stato di famiglia limitatamente alle informazioni documentate, e a ogni altro dato che sia comunque in possesso di questo Ufficio Anagrafe.

Nei 45 giorni successivi alla data di presentazione della dichiarazione, l’Ufficiale d’Anagrafe può disporre gli accertamenti relativi al requisito della dimora abituale e alla verifica dei documenti attestanti la regolarità del soggiorno con riguardo ai cittadini di Stati appartenenti all’Unione Europea provenienti dall’estero.

In caso di esito negativo degli accertamenti, o di verificata assenza dei requisiti, sarà ripristinata la posizione anagrafica precedente.

Decorsi i suddetti 45 giorni, se il richiedente non riceve alcuna comunicazione degli eventuali requisiti mancanti o degli esiti negativi degli accertamenti svolti, la richiesta si intende definitivamente accolta secondo l’istituto del silenzio-assenso.